Güncel Haberler

Değişen dünyada Kur’an Ahlakı tartışıldı… – GÜNDEM

Nella struttura del programma commemorativo organizzato per il 64esimo Anniversario della Morte di Bediuzzaman Said Nursi, si è tenuto il Pannello ‘L’Importanza dell’Etica del Corano Oggi’. Intervenendo all’undicesimo programma ospitato dall’Università di Üsküdar, il Prof. Dott. Nevzat Tarhan ha sottolineato che oggi la moralità capitalista è diventata una moralità globale e ha avvertito che ci troviamo di fronte a una situazione in cui vediamo le brutte conseguenze della cattiva morale. “Dobbiamo dare l’esempio agli altri vivendolo prima noi stessi”. Tarhan ha detto che se non si può dare l’esempio, non è importante parlare per ore. Tarhan ha sottolineato che la moralità si impara più tardi.il prof. Dott. Nevzat Tarhan: “La moralità non è genetica, si impara dopo. Se non educhiamo la moralità, essa scomparirà da sola. “Se non manteniamo viva la bontà e la buona morale, il male si diffonderà da solo.”il prof. Dott. Niyazi Beki: “La moralità è essenziale per il perfezionamento della propria vita e il miglioramento della vita sociale”.il prof. Dott. Alpaslan Açıkgenç: “Nel pensiero islamico non esiste una ‘filosofia morale’ come in Occidente. “Prendiamo le nostre regole e i nostri principi morali dal Corano”.Un programma commemorativo è stato organizzato dalla Fondazione Tarhan, dalla Piattaforma di ricerca Risale-i Nur, dall’Istituto Risale-i Nur, dal Club Conscience of the Age e dall’Associazione Şekercihan, ospitato dall’Università di Üsküdar, in occasione del 64° anniversario della morte di Bediüzzaman Said Nursi . Il panel con il tema principale “L’importanza dell’etica del Corano oggi” si è tenuto presso l’Auditorium NP Health Campus Avicenna.il prof. Dott. Niyazi Beki: “La fonte della buona morale nell’Islam è il Corano e la Sunnah”.Il programma commemorativo è iniziato con la proiezione video della recitazione del Corano di Hafız İbrahim Yağız e di Bediüzzaman Said Nursi. Dott. Dopo il discorso di Zeynep Tokgöz, presidente del Club Coscienza dell’età dell’Università di Üsküdar, fondato nel 2014 ispirandosi al libro “Bediüzzaman, la coscienza dell’età” scritto da Nevzat Tarhan, Piattaforma di ricerca Risale-i Nur dell’Università di Üsküdar ( RİNAP) Presidente Prof. Dott. Niyazi Beki ha tenuto il discorso di apertura toccando l’importanza della moralità del Corano oggi. Affermando che ci sono tre elementi fondamentali immutabili nell’Islam, il Prof. Dott. Niyazi Beki ha elencato questi elementi come principi di fede, culto e buona morale. il prof. Dott. Niyazi Beki ha anche condiviso le seguenti informazioni nel suo discorso: “La buona moralità ha due aspetti. In quanto molla della vita sociale, la scienza e l’azione sono necessarie affinché entrambi gli aspetti della moralità funzionino correttamente. La moralità è essenziale per il perfezionamento della propria vita e il miglioramento della vita sociale. Per ottenere una buona vita e trasmetterla agli altri, è necessario conoscere e padroneggiare la materia. Qual è stata la fonte dell’educazione morale del nostro Profeta (pbsl), il quale disse: “Sono stato inviato solo per perfezionare il bene?” morale’? Hz. Ayşe dice: ‘Hz. “La moralità del Profeta era il Corano.” In questo hadith, Hz. È stato sottolineato che l’intera vita del Profeta è stata plasmata nel quadro degli ordini e dei divieti di Allah. “Nel Giorno del Giudizio, il più caro tra voi e il cui posto mi è più vicino nell’assemblea sarà quello con i migliori costumi.” “La fonte della buona morale nell’Islam è il Corano e la Sunnah.”il prof. Dott. Ruhi Yavuz: “Solo la moralità del Corano restituirà l’umanità all’umanità”.“Ci sono stati alti e bassi nella storia umana.” Il presidente dell’Associazione Şekercihan, Prof., ha iniziato il suo discorso dicendo: Dott. Ruhi Yavuz: “Viviamo in un secolo in cui i mali della civiltà superano la sua bontà e ogni tipo di immoralità viene apertamente sperimentata”. disse il prof. Dott. Ruhi Yavuz ha continuato il suo discorso così: “Vediamo insieme tutti i tipi di brutalità della civiltà romana e greca, come se stessimo sperimentando di nuovo quello spirito in questo secolo. Vediamo in particolare che i giudizi sui valori umani stanno crollando. In un tale ambiente, è solo la moralità del Corano che restituirà l’umanità all’umanità con valori sublimi. Bediüzzaman, che ha dedicato tutta la sua vita a queste verità, ha rivelato con le sue opere come correggere la moralità in termini di verità di fede , culto e moralità in questo secolo”.il prof. Dott. Nevzat Tarhan: “La moralità capitalista è ormai diventata una moralità globale”L’ultima persona a salire sul podio durante i discorsi di apertura è stato il rettore fondatore e presidente del consiglio di amministrazione supremo dell’Università di Üsküdar, il prof. Dott. Nevzat Tarhan ha iniziato il suo discorso ringraziando coloro che hanno contribuito ai programmi di commemorazione di Bediuzzaman Said Nursi, che si sono tenuti dalla fondazione dell’università, e gli studenti della Coscienza dell’Età Club. Ha spiegato come la necessità di enfatizzare la moralità del Corano è emersa nel panel previsto quest’anno con il tema “L’attuale importanza della morale del Corano”. Dott. Nevzat Tarhan ha detto: “C’è una busta e c’è una busta. La busta è lì per proteggere ciò che c’è dentro. Quello che però c’è dentro la busta è l’essenza, l’essenza. L’altro è complementare.” Il Prof. ha sottolineato che le persone hanno un pensiero del tipo: “Noi rispettiamo e crediamo nella moralità del Corano, la pietà è buona, ma la moralità del Corano non può essere vissuta di questi tempi”. Dott. Nevzat Tarhan ha detto che questa idea dovrebbe essere discussa e portata avanti come segue:“I diritti umani sono la parte fondamentale del business…”“C’è una moralità capitalista in questo momento ed è orientata al denaro. “Il valore più sacro è il denaro, amen”, dice la moralità capitalista. Ormai è diventata una moralità globale. Questo è ciò che dicono i forti in moralità. Nel capitalismo si applicano le leggi della giungla. I diritti umani sono la parte fondamentale del business. Esiste un sistema incentrato sull’interesse personale e sull’egoismo che emargina i deboli e gli impotenti. “Con questo sistema ci troviamo di fronte a una situazione in cui vediamo le brutte conseguenze di una cattiva moralità”.il prof. Dott. Nevzat Tarhan: “Se non educhiamo la moralità, scomparirà da sola” Affermando che gli episodi di violenza, crimini e brutalità sono in aumento a livello globale, il Prof. Dott. Nevzat Tarhan ha continuato le sue parole così: “C’è un aumento di tutto ciò che è contro la moralità. La moralità non è genetica, lo si impara dopo. Se non educhiamo la moralità, essa scomparirà da sola. Secondo la legge dell’entropia, se un luogo non è riscaldato diventa freddo, se non è illuminato diventa buio. In altre parole, non esiste l’oscurità, non esiste l’assenza di luce, non esiste il freddo, non esiste l’assenza di calore. Allo stesso modo, non esiste il male, non esiste l’assenza del bene. Se non manteniamo viva la bontà e la buona morale, il male si diffonderà da solo. Andiamo verso la diffusione nel mondo di una grave cattiva morale. Sono aumentati i suicidi e i crimini. Le famiglie hanno cominciato a disgregarsi, la propaganda dell’assenza di genere è evidente… In una situazione del genere, dobbiamo dimostrare che la moralità è vivibile. Il metodo per farlo è quello della rappresentazione e non della notifica: il modo migliore per comunicare è rappresentare, dare l’esempio. Se non sai dare il buon esempio, non importa se parli per ore. L’era delle predicazioni martellanti sul pulpito è finita. È necessario andare avanti persuadendo e convincendo le persone. È necessario fare appello al cuore delle persone”.il prof. Dott. Nevzat Tarhan: “La prima condizione per la formazione della moralità è vivere”.Affermando che il punto di riferimento dell’etica è il periodo della Mecca, il prof. Dott. Nevzat Tarhan “Durante il periodo della Mecca, il nostro Profeta (pbsl) emigrò nonostante coloro che volevano resistere alle pressioni e ribellarsi, e non intrapresero la lotta fisica. Perché ha bisogno di essere costruita sui cuori. Dobbiamo far rivivere la moralità profetica”. disse il prof. Dott. Tarhan ha detto: “Dobbiamo essere un esempio per gli altri vivendolo prima noi stessi. Quando una persona è un esempio, non c’è bisogno di dire nulla alle altre persone. Comincia spontaneamente a influenzare le altre persone. Ci sono persone che sono amiche di Dio, non dicono niente, ma la gente si riunisce intorno a loro anche se non vogliono. Il motivo è che Dio crea un sentimento di affetto verso queste persone. Quando pensiamo a quale sia il criterio più importante che Bediüzzaman ci ha proposto in termini di moralità, il criterio è la moralità della sincerità.Se possiamo vivere la moralità della sincerità, questo diventa il metodo più efficace. La prima condizione per la formazione della moralità è vivere”. Egli ha detto.il prof. Dott. Nevzat Tarhan: “La malattia dell’egoismo è il più grande nemico della moralità”Il Prof. ha anche sottolineato che ci sono molte malattie che ostacolano la moralità. Dott. Nevzat Tarhan ha detto che la più grande malattia di questo secolo è l’egoismo. “La malattia dell’egoismo è il più grande nemico della moralità”. ha detto il prof. Dott. Nevzat Tarhan ha detto: “Una persona che ama se stessa e persegue i propri interessi è già abbastanza malvagia. Se una persona sposata dice “prima la vita, poi la vita”, il matrimonio finisce. La ragione principale per cui oggi le famiglie si disgregano è l’egoismo. Il secondo nemico della moralità è l’interesse personale, l’interesse personale… L’interesse personale è anche la malattia del modernismo. Il sistema capitalista lo glorifica. Poiché incoraggia la felicità consumando anziché producendo, le persone vogliono guadagnare senza lavorare o guadagnare sfruttando. “Ci stiamo dirigendo verso un mondo del genere”. Ha detto: “Il prof. Dott. Tarhan ha concluso le sue parole così: “Dobbiamo essere un buon esempio qui. Non da dove siamo seduti. Sfortunatamente, la cultura orientale aspetta sempre che il Mahdi venga a salvarci. È necessario lavorare invece di aspettare Mahdi. Aspettare un salvatore senza fare nulla è pigrizia. Come possiamo aspettarci l’aiuto di Dio senza lavorare sodo? Non pensare al giorno del giudizio è la più grande disattenzione: oggigiorno della malattia di Vehn si parla molto. Si manifesta in due modi, il primo dei quali è l’amore mondano e la mondanità. Le persone vivono come se non dovessero mai morire. Il secondo è avere paura della morte. Se questi due sono presenti, c’è la malattia di Vehn. In questo momento, l’Islam del guardaroba è dominante, formalmente è molto musulmano, ma in termini di stile di vita ci sono bugie, inganni, haram, diritti delle persone, diritti pubblici, promesse infrante, tutto questo. “La qualità della certezza musulmana è radicata.”Ass. Dott. Murat Tümay: La negatività non ha posto in una società che vive secondo i valori morali del Corano”.Dopo i discorsi di apertura, è iniziato il panel intitolato “L’importanza dell’etica del Corano oggi”. Il Prof. Assoc., Membro della Facoltà dell’Università di Medeniyet, ha moderato il panel. Dott. Murat Tümay ha detto: “La moralità del Corano si basa su valori fondamentali come l’amore, la misericordia, la giustizia, l’onestà e il sacrificio. Questi valori contengono verità molto importanti sia per l’individuo che per l’ordine sociale. La moralità del Corano aiuta le persone a sviluppare la propria spiritualità e a trovare la pace. Una persona che vive secondo i valori morali del Corano avrà la coscienza pulita e un cuore pacifico e sarà una brava persona per la sua società, il suo paese e la sua nazione. Costituisce la base della pace e della tranquillità sociale. “In una società che vive secondo la moralità del Corano, negatività come la crudeltà, la violenza e l’ingiustizia non hanno posto.” disse.il prof. Dott. İshak Özgel: “L’umanità, vantandosi dello sviluppo intellettuale e tecnologico, è nell’era dell’ignoranza…”Uno dei relatori del panel, il membro della facoltà dell’Università Süleyman Demirel, il Prof. Dott. İshak Özgel ha detto quanto segue nella sua presentazione: “Stiamo attraversando un momento in cui comprendiamo cosa significa il secolo del disastro e della distruzione. Quando la storia scriverà cosa è successo in questi anni, la gente rimarrà stupita. I sociologi proveranno ad analizzarlo, ma non troveranno nulla. Non è possibile spiegare gli eventi che accadono davanti ai nostri occhi, e nemmeno gli storici saranno in grado di dar loro un senso: in un ambiente del genere, stiamo parlando della moralità del Corano. Perché se lo avessimo vissuto noi stessi e fossimo stati un esempio, oggi sarebbe stato possibile che queste atrocità non si verificassero. Il periodo di ignoranza del Corano è molto simile a quello odierno. Oggi l’umanità sta sperimentando le stesse cose. Nell’era dell’ignoranza, l’umanità si vantava dello sviluppo intellettuale e tecnologico…”il prof. Dott. Alpaslan Açıkgenç: “Prendiamo i nostri principi morali dal Corano”L’avvocato Ahmet Özkılınç, uno dei relatori, ha fornito esempi tratti dalla vita e dalle esperienze di Bediüzzaman Said Nursi nel suo discorso intitolato “Prospettiva e nostra agenda” e ha sottolineato che l’agenda di Bediüzzaman è sempre stato il Corano. Il membro della facoltà dell’Università di Üsküdar, Prof. Dott. Alpaslan Açıkgenç ha affermato quanto segue nel suo discorso intitolato “La moralità del Corano e ciò che ha da dare all’oggi”: “Quando guardiamo al pensiero islamico, non esiste una ‘filosofia morale’ come in Occidente. Quando ho ricercato il motivo di ciò, i nostri filosofi come Ibn Sina e Farabi hanno iniziato la loro educazione con il Corano. Hanno iniziato a studiare filosofia a livello universitario. In altre parole, quando iniziarono a studiare filosofia, le loro menti furono plasmate dal Corano. Non è possibile per loro andare oltre il Corano. Possono commentare solo su determinate questioni, ed è quello che fanno. I suoi studi sulla moralità erano esattamente così. Se non abbiamo una filosofia morale, da dove prendiamo le nostre regole e i nostri principi morali? Lo capiamo dal Corano.” Il programma, trasmesso in diretta sul canale YouTube dell’Università di Üsküdar e su ÜÜTV, si è concluso dopo una foto di gruppo.I partecipanti si sono incontrati per la cena iftar…Nell’ambito del programma tenuto nell’ambito del 64esimo Anniversario della Morte di Bediuzzaman Said Nursi, i partecipanti si sono riuniti alla cena iftar organizzata dalla Fondazione Tarhan. Fonte: (guzelhaber.net) Agenzia di stampa Beyaz

—–Link sponsorizzati—–

—–Link sponsorizzati—–

—–Link sponsorizzati—–

İlgili Makaleler

Bir yanıt yazın

E-posta adresiniz yayınlanmayacak. Gerekli alanlar * ile işaretlenmişlerdir

Başa dön tuşu
Antalya Haber Sunucu
gaziantep bayan escort antep escort marsbahis giriş marsbahis giriş